INTERNAZIONALIZZAZIONE

SOSTENIBILE

Il mondo in cui viviamo è sempre più interconnesso e se c’è un comun denominatore che accompagna da sempre l’esperienza umana quello è proprio l’ambiente in cui viviamo. GreenGo consulting, grazie all’incontro tra chi chi da anni gestisce il processo di internazionalizzazione delle aziende e professionisti con forti competenze in ambito ambientale, vuole aggiungere un tassello innovativo e ancora poco esplorato a favore dei propri clienti: l’internazionalizzazione sostenibile. Questo significa non solo cogliere per tempo la necessità di adeguarsi nei processi produttivi agli standard più rispettosi dell’ambiente e della sostenibilità indipendentemente dal Paese in cui si lavora, ma significa aiutare ogni sistema a maturare una cultura della sostenibilità elevata contaminandosi con le best practices conosciute in tutto il mondo, convertendo il modus operandi e i sistemi produttivi alla cultura della sostenibilità. Unire i valori della sostenibilità al proprio modo di agire può sembrare un processo marginale o faticoso, ma costituisce il seme di un processo che oltre ad essere eticamente primario, darà grandi frutti nel tempo.

Obiettivo del processo di internazionalizzazione sostenibile è declinare nella pratica aziendale un modello che renda complementari gli obiettivi strategici di sviluppo all’estero delle società multinazionali da un lato, con gli obiettivi di responsabilità sociale e ambientale dall’altro.

Un'etica responsabile ed innovativa che attraversa trasversalmente tutte le fasi del processo di internazionalizzazione. L'idea di fare impresa non dimenticandosi delle variabili endogene dell’azienda e rispettosa dell’ambiente internazionale di riferimento in cui si viene a collocare secondo le direttrici ambientale, sociale ed economica.

Un approccio orientato al risk management supportato dalle funzioni cardine della pianificazione economica e finanziaria, non dimenticandosi della compliance fiscale verso le amministrazioni fiscali interessate dall’investimento.

Il sostegno e la ricerca ai contenuti tecnologici, al know how viene garantito dalla comunicazione strategica e dalle aggregazioni di diverse realtà economiche che condividano i principi sopra rappresentati senza dimenticare la dimensione umana delle risorse che dall’interno del cuore aziendale rendono possibile questo ambizioso ma credibile processo.

L’internazionalizzazione sostenibile, quindi, mira a combinare gli interessi e le esigenze aziendali (investors) con la necessità di maggiore benessere e crescita della comunità locale (recipients), secondo una strategia win to win. Questo aspetto crea un valore aggiunto all’azienda i cui clienti o partners sono sempre più attenti, nonché esigenti, sui valori e i principi che accompagnano il processo produttivo dei beni finali e dei servizi che acquistano.

 

1. ​Verifica propedeutica delle variabili endogene aziendali, patrimoniali e finanziarie e la loro coerenza con gli obiettivi di internazionalizzazione

2. Analisi dell’ambito internazionale compatibile con le esigenze di evoluzione dei rapporti tra l’azienda e l’ambiente internazionale di riferimento

3. Predisposizione condivisa della strategia di internazionalizzazione secondo le direttrici ambientale, sociale ed economica.

4. Assistenza alla implementazione (tattica) della strategia di internazionalizzazione, individuazione degli standard e controllo dei risultati tanto nella fase di start-up quanto nella fase di consolidamento.

5. Individuazione dei più coerenti driver di investimento all’estero e creazione di business entities

6. Assistenza nella predisposizione di Business Plan e Cash flow

7. Implementazioni dei modelli di rischio internationally oriented

8. Pianificazione fiscale internazionale compliant verso tutte le amministrazioni fiscali coinvolte nel processo di internazionalizzazione nel rispetto dei recenti orientamenti OECD, (individuazione di coerenti driver di investimento e gestione dei prezzi infragruppo)

9. Individuazione di partner internazionali, creazione di reti e filiere.

10. Due diligence prodromiche a M&A internazionali e assistenza nella realizzazione delle operazioni straordinarie

11. Assistenza legale e contrattuale

12. La filiera: B2B e B2C in ambito internazionale,

13. Profilazione figure professionali esistenti in loco e formazione mirata continua,

14. Comunicazione internazionale: sostegno ad iniziative governative o non governative per l’internazionalizzazione sostenibile, sensibilizzazione culturale in materia attraverso sponsorizzazioni, presentazioni di history cases e report.

15. E-commerce development e management,

16. Programmazione dei flussi di beni e servizi AEO, incoterms e dogane nella fase di start up

17. Scouting tecnologico e di Know how, protezione, sviluppo e valorizzazione economica degli stessi intangibles.

18. Assistenza nella fruizione di bandi nazionali ed internazionali relativi a sovvenzioni all’internazionalizzazione, ove possibile.

19. Intercettare le potenzialità di mercati ancora non saturi e maturi

20. Orientare i flussi di capitali verso investimenti sostenibili, finalizzati al raggiungimento di una crescita sostenibile ed inclusiva.

21. Prevedere un aggiornamento e adeguamento periodico ai criteri pertinenti alla determinazione del grado di sostenibilità delle attività economiche.

22. Creare valore nel lungo periodo investendo in attività che siano utili alla società e compatibili con il sistema ambientale

23. Fornire consulenza in merito ai criteri di vaglio tecnico per installare impianti produttivi sostenibili

24. Digital Company branding development

25.Supporto & networking con partners locali (scambio di buone pratiche)