KEEP CLEAN AND RUN, IL 1° APRILE PARTE LA CORSA CONTRO I RIFIUTI DAL VESUVIO ALL’ETNA

keep clean and run conferenza stampa Ogni anno, milioni di tonnellate di rifiuti abbandonati finiscono negli oceani, sulle spiagge, nelle foreste o da qualche parte nell’ambiente che ci circonda. Questo dramma ha una serie di concause: il modello insostenibile di produzione e consumo della nostra società, politiche di gestione dei rifiuti inefficaci, ma anche, purtroppo, una scarsa educazione ambientale diffusa, che produce stili di vita poco ecocompatibili e scarso rispetto della natura. Anche quest’anno, quindi, il Ministero dell'Ambiente ha sostenuto convintamente l’iniziativa “Keep Clean and Run – Pulisci e corri”, una corsa che sensibilizza contro l’abbandono dei rifiuti, frutto di impegno, passione e creatività, che stamattina abbiamo presentato in conferenza stampa. Tra le novità dell'edizione 2017 della Keep Clean and Run, in programma dal 1° al 7 aprile dal Vesuvio all'Etna (350km in sette tappe, toccando Campania Basilicata Calabria e Sicilia), vi è il passaggio sullo Stretto di Messina, con cui abbiamo voluto visualizzare in modo evidente anche la triste situazione dei rifiuti in mare, il cosiddetto Marine Litter. Inoltre, altra novità, quest'anno il noto regista Mimmo Calopresti girerà un documentario sulla corsa ed i suoi protagonisti: Roberto Cavallo, Oliviero Alotto e i tanti compagni di strada che li accompagneranno lungo il percorso. Partecipo ogni anno a questa iniziativa perché ritengo che l’educazione ambientale, fronte sul quale siamo fortemente impegnati, si debba fare non solo nelle scuole ma come in questo caso anche sulle strade. Dobbiamo sensibilizzare la popolazione a stili di vita sempre più sostenibili e Keep Clean and Run unisce due concetti che ci stanno molto a cuore: una vita sana che preveda lo sport unita ad atteggiamenti responsabili e sostenibili. Questo dobbiamo insegnare ai nostri figli, dando per primi noi il buon esempio.